Tra i numerosi strumenti del digital marketing che permettono di ottenere performance elevate utilizzati da Ediscom, troviamo sicuramente quello dei concorsi a premio. Ma di cosa si tratta, nello specifico?

Prima di addentrarci nel discorso ed analizzare nel dettaglio come i concorsi a premio possono migliorare la nostra digital strategy e, se realizzati con attenzione e la giusta creatività, dare ottimi risultati sotto numerosi aspetti, definiamoli in maniera precisa, riprendendo le parti salienti della definizione data dal Ministero dello sviluppo economico:

Il concorso a premio è un’iniziativa, avente fini anche in parte commerciali, diretta a favorire, nel territorio dello Stato italiano e attraverso la promessa di premi, la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, insegne o marchi oppure la vendita di beni o servizi”.

Dopo questa breve premessa, cerchiamo ora di capire come sfruttare al meglio il potenziale di questa strategia digital, così da avere un ROI significativo dal punto di vista non solo dell’acquisizione di nuove lead, ma anche del miglioramento dell’engagement, della brand awareness, del lancio di prodotti o servizi e dell’utilizzo dei cosiddetti User Generated Content.

Senza addentrarci troppo in questioni legali è però importante dire, prima di tutto, che i concorsi a premio si possono realizzare utilizzando esclusivamente pagine di atterraggio proprietarie, il cui dominio sia collegato ai propri sistemi informatici e dunque al proprio database. Ciò significa che questi possono essere sponsorizzati, ad esempio, sui Social Network come Facebook; al contrario, non è consentito effettuare raccolte dati all’interno di piattaforme non proprietarie.

Concorsi a premio: quali sono gli aspetti positivi?

Il solo fatto di avere la possibilità di vincere qualcosa è di per sé stimolante per gli utenti. In questo modo, sono invitati a partecipare con l’opportunità di ottenere un premio in maniera totalmente gratuita, almeno dal punto di vista strettamente economico. Se, infatti, come enunciato dalla definizione del Ministero dello sviluppo economico, i concorsi sono gratuiti, è altrettanto vero che non si può offrire qualcosa senza ottenere nulla in cambio. E cosa ottiene, quindi, l’azienda che ha organizzato il concorso?

Prima di tutto, nuovi contatti; lasciando i propri dati in cambio della partecipazione al concorso, si ottengono infatti lead che possono essere ricontattati e trasformati da semplici utenti a clienti.

La lead acquisition, però, non è l’unico vantaggio che si può ottenere dall’organizzazione di un concorso a premi.

Come accennato all’inizio dell’articolo, questo strumento può infatti rivelarsi molto utile per aumentare la propria brand awareness, il traffico di utenti sulle proprie piattaforme social e l’engagement.

Con la giusta dose di creatività e ingegno e sponsorizzando i vostri concorsi sulle varie piattaforme social, in particolare Facebook, potrete infatti renderli virali e far si che si diffondano in maniera capillare, aumentando notevolmente la loro portata e, di conseguenza, il ritorno del vostro investimento. Va da sé, poi, che il miglioramento di tutti questi fattori avrà come naturale risultato un aumento delle vendite dei propri prodotti o servizi e, quindi, dei guadagni.

I concorsi a premio e la User Generated Content

Molto interessante, poi, l’uso dei contest a premio online per sfruttare i contenuti creati dagli utenti, strategia conosciuta come User Generated Content. Questi contenuti, infatti, possono essere riutilizzati e condivisi sulle nostre piattaforme ufficiali; così, gli utenti si sentiranno parte integrante del nostro brand e diventeranno ancora più partecipi delle attività che svolgiamo, fidelizzandoli in maniera forte e duratura.

Ediscom, nel pieno rispetto della normativa, realizza anche questo tipo di strategia di marketing. Il suo valore aggiunto è quello di poter contare su una segmentazione profonda e mirata, che permette di realizzare campagne ad hoc per ogni singolo cliente; così , si andrà ad impattare esclusivamente il target che rispecchia le sue esigenze e obiettivi.

Inoltre, questi contenuti sono anche ottimo materiale di studio per conoscere e comprendere meglio i gusti degli utenti.

Questo permette infatti di realizzarne di nuovi e mirati per mantenere sempre vivo il loro interesse nei confronti del nostro brand ed emergere dal vastissimo mare del web con contenuti sempre originali e creati ad hoc per il nostro target.

Una piccola nota, ma secondo noi doverosa, prima di concludere.

Ovviamente, anche se la procedura per creare concorsi a premio non è di per sé complicata, è fondamentale informarsi bene prima di realizzarne uno; conoscere al meglio tutte le normative legate alla privacy, alle scadenze e alle tipologie di premio spendibili per i concorsi stessi è fondamentale. Proprio per questo, è consigliato rivolgersi ad esperti del settore.

I concorsi a premio Ediscom

In materia di concorsi a premio, Ediscom propone due alternative. La prima è dedicata a coloro che sono già in possesso di una forte brand awareness; la seconda, invece, alle piccole realtà, con un brand quindi poco conosciuto e spesso limitate da un budget di investimento ridotto.

Nel primo caso, creeremo per voi dei concorsi ad hoc e dedicati, sicuramente indirizzati verso l’acquisizione di lead ma senza tralasciare la brand awareness. Nel secondo, invece, il nostro team di esperti vi guiderà nell’attività di sondaggi ai fini di marketing, inserendo una domanda specifica volta alla lead generation. In questo caso, come espresso in precedenza, potrete fare affidamento sull’alta segmentazione del database proprietario Ediscom e impattare esattamente il vostro target di riferimento.

Di seguito, potete consultare, sul sito ufficiale del Ministero dello sviluppo economico, la sezione dedicata ai concorsi a premio.

Per maggiori informazioni sui concorsi a premio, non esitate a contattarci. Un account dedicato vi guiderà nella scelta della strategia più adatta ai vostri obiettivi.