Prima di parlare dei trends dell’email marketing nel 2017, bisogna fare alcune premesse. In primis, è importante sottolineare l’efficacia di questo strumento – uno dei primi nati nel mondo del marketing digitale – e il fatto che, nonostante la credenza che stia lentamente passando di moda, i dati ci raccontano tutta un’altra storia.

Secondo la Data&Marketing Association, infatti, la DEM la fa ancora da padrone fra i vari canali Direct Response e, nel 2017, il ROI ha finora raggiunto il 124%. A cosa è dovuto il suo successo? A due aspetti che, se uniti, fanno sicuramente la differenza e che sono caratteristici di questo strumento: i costi bassi e l’elevato tasso di conversione.

Fatte queste premesse, cerchiamo ora di capire quali saranno i trends che caratterizzeranno l’email marketing in questo 2017 e, soprattutto, quali saranno gli aspetti sui quali focalizzare la propria attenzione per realizzare campagne di sicuro successo.

Uno dei top trends dell’email marketing, probabilmente il top trend sul quale molti esperti spenderanno le proprie energie nell’immediato futuro, è l’interattività. Ciò su cui si vorrà puntare, infatti, sarà un content sempre meno statico che contenga, al suo interno, immagini animate o, addirittura, video. Una nuova tendenza che, sicuramente, non farà che aumentare ulteriormente i già elevati tassi di risposta dell’email marketing il cui successo è proprio dovuto alla sua originalità, fattore che lo rende uno dei tool più performanti del digital marketing.

Molto importanti, poi, saranno il tema riguardante la possibilità di automatizzare i contenuti per risolvere il problema della loro creazione e quello sui device ai quali rivolgere le campagne. Non è segreto, infatti, che dispositivi come smartphone e tablet siano sempre più parte integrante delle vite di tutti e, di conseguenza, è ormai diventato fondamentale organizzare campagne che contengano un design responsive, perfettamente visualizzabile in qualsiasi strumento l’utente decida di utilizzare (pc, smartphone, tablet…). Data la supremazia sempre più consistente del mobile sul desktop, altrettanto importante sarà poi tenere in considerazione la possibilità di realizzare contenuti caratterizzati da un tono più colloquiale, sempre più brevi e incisivi e in tutto e per tutto simili ad un classico sms (la lunghezza ideale è stimata tra le 50 e le 125 parole).

Tutto quello detto finora è già più che sufficiente per capire quanto le DEM siano uno strumento di assoluto successo se sfruttato nel modo giusto, ma c’è ancora almeno un aspetto da considerare: la targettizzazione.

Si tratta infatti di un trend cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni e sempre più in voga e, quindi, di una potenzialità da sfruttare a pieno nelle proprie campagne. L’email marketing da infatti la possibilità di targettizzare un pubblico (potenziali clienti) molto specifico, fattore dovuto in particolare a due aspetti: la maggiore probabilità di ottenere risposta dagli utenti e, non meno importante, la consapevolezza dei millenials sui metodi di raccolta dei dati, prospettiva che rende questa tipologia di utente molto più esigente e che, a noi viene da dire giustamente, pretende che tali informazioni vengano utilizzate a loro vantaggio.

È vero, abbiamo già detto molto, ma c’è ancora un aspetto assolutamente da considerare e fra i top trends dell’email marketing del 2017: l’Omnichannel.

Se volete realizzare una campagna di successo, privilegiate questa strategia rispetto al Multichannel. Cosa significa, nel concreto? Vuol dire utilizzare i vari media che avete a disposizione (compreso il già citato email marketing) non come strumenti che viaggiano su binari paralleli e con scopi differenti, ma in modo complementare l’uno all’altro e in grado di sviluppare e realizzare un obbiettivo comune.

Per contattare il nostro team di esperti e realizzare la vostra campagna DEM di successo, cliccate qui.