Strumenti

Costo invio DEM: da cosa è influenzato? Le variabili chiave

Una campagna di performance marketing efficace racchiude al proprio interno l’uso di diversi strumenti, scelti in base a ciò che si desidera comunicare. Tra quelli più utilizzati troviamo il Direct Email Marketing, ossia l’invio di messaggi promozionali tramite posta elettronica.

La possibilità di combinare grafica e testo con un link al sito aziendale e/o a landing page ottimizzate rende la DEM davvero efficace e versatile. Nel momento in cui gli obiettivi della campagna sono stati decisi, è possibile stimare il costo invio DEM e quali sono le variabili che lo influenzano maggiormente? In questo articolo distingueremo le diverse fasi in cui è diviso questo processo, il loro ruolo nell’insieme e l’importanza di una consulenza professionale in merito.

Costo invio DEM: la fase della creatività

Quando un’azienda si rivolge ad una digital company per la creazione di una campagna di Direct Email Marketing, deve considerare tale processo come l’unione di diverse componenti, interdipendenti tra loro e necessarie per la riuscita del lavoro.

Per semplificare la definizione del costo campagna email marketing, divideremo questa analisi in due parti, legate alla creatività e all’invio dei messaggi.

Il primo passo, nel momento in cui si fa il brief con il cliente, è la definizione degli obiettivi da raggiungere: trovare nuovi clienti? Posizionare il brand? Portare più persone nel proprio negozio fisico o e-commerce? Ciascuna di queste declinazioni influenza profondamente il successivo processo creativo, sia nel contenuto testuale che nell’interfaccia grafica.

Immaginiamo, ad esempio, una mail promozionale inviata da uno negozio specializzato nella vendita di prodotti tech. Volendo inserire nel messaggio diversi elementi come un immagine d’apertura con una promozione in evidenza, una gallery dei prodotti più venduti, un elenco dei punti di forza dello store e altri contenuti testuali, sarà necessario integrare tutte queste informazioni in un template adatto, che sappia guidare l’attenzione del lettore e valorizzare le informazioni chiave.

Per ottenere le massime performance è necessario sviluppare sia la componente testuale che quella grafica, progettandole in relazione alla campagna specifica, adattando quindi il linguaggio utilizzato e il registro al target desiderato. Maggiori saranno il numero di informazioni inserite e la complessità dell’interfaccia, più alta presumibilmente sarà la quantità di lavoro richiesta per portare a termine il progetto.

Il costo d’invio effettivo delle mail

Una volta definiti gli obiettivi da raggiungere, il linguaggio da utilizzare e la creatività, la seconda fase del processo è dedicata alla condivisione vera e propria dei messaggi.

I due punti cardine attorno a cui ruota il costo invio DEM sono la scelta della piattaforma da cui le mail sono condivise e il numero totale dei messaggi spediti.

Non di rado le digital company che si occupano di performance marketing e utilizzano strumenti simili stringono accordi con società esterne, che lavorano in modo mirato sulla componente operativa di invio DEM. L’inizio di una campagna di questo tipo vede dunque coinvolti il cliente, l’agenzia e l’impresa detentrice della piattaforma di invio, in cui le ultime due lavorano in un rapporto di costante confronto e comunicazione.

Il costo invio DEM, per quanto riguarda tale aspetto, è influenzato da alcuni servizi che la piattaforma è in grado di offrire, dal livello di tracciabilità dei dati alla velocità di gestione degli stessi. Anche la qualità del processo vero e proprio, dalla tempestività delle risposte alla presenza di uno staff di consulenza dedicato all’assistenza, incide in modo determinante.

Strettamente legato al livello del servizio offerto, un altro fattore che determina in modo cruciale il costo invio DEM è il numero dei messaggi che vengono recapitati ai destinatari della campagna. Generalmente si stabilisce un costo unitario per l’invio di 1000 messaggi singoli, elaborando l’importo finale dall’unione di questo dato con gli altri precedentemente menzionati.

La qualità delle anagrafiche incide sul costo della campagna

Prima di trarre le conclusioni di questo articolo dedicato al costo invio DEM, vorremmo fare una puntualizzazione in merito alla spesa totale della campagna e alle performance della stessa in correlazione alla qualità dei contatti selezionati.

Durante la fase preliminare, la scelta del target di invio è fondamentale. Per raggiungere gli obiettivi preposti conviene, infatti, trovare il miglior compromesso possibile tra qualità e quantità delle anagrafiche da contattare, in modo che il bacino d’utenza non sia troppo limitato e/o non in linea con un certo tipo di contenuti. Sebbene la selezione e l’utilizzo di contatti maggiormente qualificati incida sia sui risultati ottenuti che sul prezzo finale della campagna, tale fattore si va solo ad aggiungere ai costi della fase di invio di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo, senza influenzarli in alcun modo.

Giunti a questo punto è ormai chiaro che la definizione delle spese per una campagna di invio DEM sia un argomento complesso, determinato da numerose variabili. Per ottenere dei risultati apprezzabili bisogna, a nostro avviso, saper investire in modo efficace le proprie risorse, a prescindere dalla qualità o dalla quantità dei messaggi inviati.

Per capire quanto spendere, come gestire il budget e definire al meglio gli obiettivi da raggiungere, un servizio di consulenza personalizzato come quello messo a disposizione da Ediscom sarà in grado di soddisfare tutte le vostre esigenze. Intraprendere un percorso di questo tipo permetterà non solo di ottimizzare il costo invio DEM, ma anche di capire, un passo dopo l’altro, quali sono i fattori che ne determinano le performance.