Marketing

Click through rate: l'importanza di questa metrica chiave

Richiedi info sulle soluzioni DEM!
Prima di definire l’importanza di questa metrica, utile a misurare l’efficienza delle proprie campagne, è bene capire il click-through rate cos’è e come si calcola. Cerchiamo, perciò, di fare maggiore chiarezza in merito.

Click through rate: cos’è

Quando parliamo di Click through rate, talvolta abbreviato in CTR, facciamo riferimento ad una importante metrica, utile a comprendere le performance e l’efficacia delle campagne digital attraverso la possibilità di calcolare percentuale di clic che queste hanno ottenuto.

Che cosa significa? Dopo l’attivazione di una campagna pubblicitaria in rete, attraverso dei banner, o tramite strumenti di direct marketing, come le email, possono accadere due cose: la pubblicità può essere semplicemente visualizzata tra tutta una miriade di altre comunicazioni da cui quotidianamente i soggetti sono inondati, senza risultare interessante; oppure può essere notata, incuriosire e condurre l’utente al click sull’annuncio.

Il Click through rate tiene conto di queste due alternative: consiste, infatti, nel rapporto tra il numero di visualizzazioni dell’annuncio pubblicitario (impression) e il numero di click su quest’ultimo.

Sapere come calcolare CTR è, quindi, notevolmente vantaggioso per le aziende che hanno come scopo il raggiungimento di alte performance. Questa metrica consente loro di valutare dettagliatamente le proprie attività online e di migliorare in corsa, se necessario, il loro rendimento, così da ottimizzarne i tempi e i costi necessari.

Come calcolare CTR: un esempio

Adesso che è stato chiarito che cos’è il Click through rate, è il momento di passare alla formula per il calcolo di questa metrica:

CTR= (Numero di click sull’annuncio pubblicitario/Numero di Impression) X 100

Il CTR è, come abbiamo anticipato poco sopra, la percentuale del numero di click ottenuti nell’annuncio rapportati alle Impression, ovvero al numero di volte in cui l’annuncio pubblicitario è stato mostrato e visualizzato dagli utenti online.

Ipotizziamo che un’azienda attiva nel settore automobilistico voglia avviare una campagna drive to store, che spinga i clienti attuali o potenziali a recarsi in concessionaria per il test drive di una nuova auto, e che questa decida di utilizzare come strumento di Direct Marketing le email.

Una volta sviluppata la strategia e creata la campagna questa sarà pronta per essere lanciata. Le DEM verranno mandate ad un target ben studiato e segmentato, il quale aprendo la propria casella di posta elettronica le visualizzerà e, se interessato, cliccherà sulla CTA presente per avere maggiori informazioni e potersi registrare all’evento. Se il numero di email visualizzate, in questo caso, è 5000, ma i click sulla CTA sono 250, il CTR sarà uguale al 5%.

Più una campagna sarà ben costruita e interessante, più il CTR sarà alto. Questo perché in fase di sviluppo strategico di una comunicazione commerciale, l’obiettivo che si intende raggiungere è la conversione di tutti gli utenti; se questo avviene, allora la campagna si è rivelata efficace.

Quando il CTR può ritenersi buono?

A questo punto è lecita una domanda: quando si ha un buon CTR?

Non c’è una risposta assoluta a questo quesito, in quanto non esistono parametri assoluti che indichino quando un Click through rate può ritenersi soddisfacente. Bisogna prendere in considerazione diverse variabili per capire se la propria strategia digital abbia portato a risultati performanti, tra cui: la tipologia di campagna, le azioni dei competitor, i canali utilizzati, il target di riferimento, la creatività utilizzata.

Una stessa campagna veicolata su piattaforme diverse, ad esempio, può avere una percentuale di clic piuttosto disuguale. Non significa, quindi, che una sia più efficace dell’altra, ma che i contesti sono diversi e i risultati vanno considerati tenendo conto di questi.

La creazione di campagne strutturate e personalizzate può favorire il raggiungimento di ottime performance. Ediscom, forte della sua esperienza ventennale nell’ambito, mette a disposizione dei propri clienti professionalità e competenze, con lo scopo di costruire insieme a loro strategie di business customizzate orientate ad ottenere un alto rendimento sulla base delle metriche accuratamente analizzate.
Richiedi info sulle soluzioni DEM!