Marketing

Piano marketing: un esempio pratico e i cinque passaggi chiave

Che cos’è un piano di marketing?

Dietro alla vendita di un prodotto o un servizio, sia questa online o tramite i canali tradizionali, è presente un piano marketing. Attraverso diversi passaggi, tale strumento è in grado di mettere in contatto il venditore e l’acquirente, in un rapporto orientato alla conversione e alla fidelizzazione di quest’ultimo.

Ma che cos’è un piano di marketing? Si tratta di un documento all’interno del quale un’impresa, prima di dare il via ad azioni di comunicazione e promozione dei suoi prodotti, effettua una completa analisi del contesto di vendita e del business, definendo gli obiettivi da raggiungere e stilando una strategia operativa chiara, completa e ottimizzata.

Ogni impresa deve tenere in grande considerazione la stesura di questo piano, data la sua importanza per avere sotto controllo l’intera campagna promozionale e minimizzare le variabili che possono influire negativamente sul raggiungimento degli obiettivi. Essendo il piano marketing un lavoro molto complesso e di grande importanza per la riuscita di una campagna promozionale, conviene sicuramente collaborare con una digital company affermata e con esperienze precedenti nel settore.

Come fare un piano di marketing: i cinque passaggi chiave

Ora che abbiamo chiarito nel dettaglio cos’è, vediamo insieme come si realizza un piano di direct marketing. Per rendere la spiegazione ancora più chiara e intuitiva utilizzeremo un esempio, prendendo in considerazione un operatore telefonico che desidera promuovere la sua nuova tariffa mobile all-inclusive dedicata ai giovani.

Vediamo dunque i vari passaggi per la creazione di tale piano marketing, dall’analisi preliminare al monitoraggio del lavoro svolto:

Analisi del contesto
Il primo passaggio del piano marketing, imprescindibile, è l’analisi del contesto in cui i contenuti andranno ad impattare sui potenziali clienti. I contatti che verranno acquisiti rispecchieranno, nella maggior parte dei casi, un pubblico giovane, molto disinvolto con l’utilizzo dei dispositivi tecnologici e che passa giornalmente una grande quantità di tempo su internet. Tutti questi dettagli, individuabili anche attraverso un’analisi SWOT, saranno cruciali nella fase maggiormente operativa, dove bisognerà al contempo proporre una comunicazione efficace e differenziarsi dalla concorrenza.

Definizione degli obiettivi
Una volta che il contesto è stato esaminato e il posizionamento del prodotto è chiaro, l’operatore telefonico dovrà individuare degli obiettivi ambiziosi ma conquistabili, in modo da calibrare la successiva fase operativa e il conseguente budget stanziabile. Questi dovranno essere ordinati in base ad un criterio prioritario e portare, a tempo debito, risultati misurabili in termini quantitativi. In tal senso, la compagnia telefonica potrebbe puntare a firmare almeno un milione di nuovi contratti entro la fine del primo semestre di promozione, prestando anche attenzione alla percentuale di clienti precedentemente legati ad altri operatori e alle variazioni delle sottoscrizioni nel tempo.

Pianificazione strategica
Considerando il prodotto da promuovere ed il target di destinazione, una comunicazione dinamica, interattiva e sui canali più utilizzati via smartphone (social network, SMS e Email) sarà indubbiamente la scelta vincente. La collaborazione dell’operatore telefonico con una digital company, in questa fase, può risultare determinante: Ediscom, ad esempio, mette a disposizione dei suoi clienti il database marketing segmentato più grande d’Italia, da cui è possibile trovare immediatamente utenti in target; allo stesso tempo, soluzioni personalizzate e multicanale intercettano in breve tempo i potenziali clienti, attirando la loro attenzione con contenuti ottimizzati.

Attuazione delle strategie
Proprio come nella fase di pianificazione, anche quella maggiormente operativa richiede competenze, strumenti ed esperienza. Ora che il piano marketing dovrà dimostrare la sua efficacia e portare risultati tangibili, il contributo apportato dai professionisti del settore, che si occupano della creazione dei contenuti e della loro condivisione, è fondamentale.

Controllo dei risultati
Al fianco delle attività promozionali dovrà partire, in contemporanea, anche un lavoro di attento monitoraggio dei risultati: bisognerà, infatti, tener traccia di ogni singolo canale comunicativo e valutare, nel tempo, le sue performance. La grande quantità di informazioni messa a disposizione dagli strumenti utilizzati permette di ottenere, fin dai primi istanti, una panoramica completa delle performance ottenute dai contenuti promozionali. Sarà possibile valutare, ad esempio, il tasso di conversione degli SMS o delle mail, analizzandone le prestazioni e cogliendo quali sono gli elementi che permettono all’uno o all’altro messaggio di avere un impatto maggiore sugli utenti in target.

L’esempio che abbiamo utilizzato, in cui l’operatore telefonico promuove una tariffa dedicata ai giovani, mostra chiaramente quali sono le competenze richieste per la creazione di un piano marketing su misura e l’importanza della collaborazione con professionisti del settore. Nel caso siate interessati ad una consulenza per il vostro piano marketing o vogliate collaborare con Ediscom per crearne uno, non esitate a contattarci.