Marketing

L'utilità dei Ping Post software nella vendita di lead

Prima ancora di scendere nei dettagli del Ping Post, diamo una definizione chiara di come funziona, specificando che nella quasi totalità dei casi è una pratica resa possibile da applicazioni specifiche: un Ping Post software consente di trasmettere informazioni parziali sui lead in vendita, dal lead seller al lead buyer, dando a quest’ultimo l'opportunità di rispondere accettando o rifiutando quanto proposto.

Questo tipo di trattative spesso non avviene con un rapporto 1:1, ma il venditore generalmente invia le informazioni ad una serie di potenziali acquirenti, i quali fanno un’offerta in base al valore percepito e a quanto sono disposti a pagare.
Il software di Ping Post dunque valuta le diverse offerte e calcola il potenziale profitto di ciascuna di esse; se il venditore accetta un'offerta, il sistema fornisce all'offerente vincitore le informazioni complete sul lead, inserendolo nel suo CRM o nella sua lista di distribuzione. L’utilizzo di un programma in questa circostanza permette di automatizzare tutte le fasi del processo di pubblicazione/raccolta delle offerte e assegnazione del lead, riducendo l’intera trattativa in pochi secondi e garantendo un profitto immediato.

Quali sono i vantaggi di vendere i lead tramite Ping Post?

L’immediatezza e l’automazione di questa metodologia sono sicuramente dei vantaggi da considerare, ma si tratta di punti di forza intrinsechi alla modalità di vendita stessa. Non si tratta per forza della migliore modalità di vendita di lead nel 100% dei casi, ma all’interno di determinate dinamiche commerciali può risultare ideale.

Facendo un passo indietro e provando ad analizzare il Ping Post nel suo insieme, possiamo trarre tre principali vantaggi:

- La possibilità di proteggere le informazioni: nel momento in cui le informazioni di un lead vengono diffuse solo parzialmente, l’identità di quest’ultimo rimane sconosciuta. Quanto condiviso, però, è sufficiente a tutti gli offerenti per valutare l’utilità di quel contatto e rispondere con un’offerta adeguata. Il vincitore dell’asta sarà l’unico in possesso dei dati mancanti, conscio di non aver comprato informazioni “a scatola chiusa”;
- Un acquirente per ogni lead: inviando offerte a più acquirenti e ricevendo un’offerta basata su tali informazioni, il venditore può essere fiducioso che il lead sia stato venduto a un acquirente che lo utilizzerà in modo coerente. Così facendo non solo la transazione andrà a buon fine, ma tutelerà anche tutte le parti coinvolte;
- Il prezzo per ogni lead è dinamico e massimizzato: ogni contatto, venendo venduto tramite un’asta automatizzata, sarà ceduto all’offerta migliore all’interno di un ambiente quasi del tutto automatizzato. Questa dinamica consente non solo il profitto più alto possibile per ogni singolo lead, ma anche un altissimo grado di ottimizzazione dell’intero processo di vendita.

Il Ping Post lead favorisce lo stesso contatto venduto

Spesso quando si parla di compravendita di lead, l’acquirente e il venditore sono i protagonisti del discorso. Un aspetto del Ping Post da non sottovalutare è la tutela del contatto stesso, oggetto di scambio e destinatario finale dei contenuti promozionali. In che modo?

In primo luogo non bisogna dimenticare che, trattandosi di una vendita in cui il lead verrà ceduto solamente al vincitore, le informazioni complete verranno condivise da un numero ristretto di attori. Poiché il Ping Post non include la parte più preziosa del lead, ossia le informazioni di contatto, più aziende sono disposte a partecipare alla compravendita più sono le probabilità che sia presente un fornitore di servizi in grado di soddisfare le esigenze del contatto.

In secondo luogo, questo tipo di dinamica riduce il numero di database in cui risiedono i dati completi del futuro consumatore, a tutto vantaggio della razionalizzazione delle informazioni e della tutela del contatto.

Nel digital marketing la compravendita di lead è un processo delicato, che vede coinvolti tutti i partecipanti nella gestione di dati sensibili. Dopo aver analizzato le circostanze di vendita e aver appurato che una strategia del genere sia la migliore possibile, l’utilizzo di un Ping Post software permetterà di ottimizzare tutte le singole fasi della transazione. In questo modo profitto, domanda e offerta verranno distribuiti equamente tra venditore, acquirente e contatto, nella piena tutela delle informazioni trasmesse.