Marketing

Aumentare le vendite di un negozio con sms e drive to store

Aumentare le vendite di un negozio: fino a pochi anni fa per incrementare il numero di clienti e i profitti le possibilità a disposizione erano limitate e spesso, come nel caso di pubblicità su giornali e riviste, tv e radio, l’investimento richiesto era molto elevato.

Con i moderni strumenti di digital marketing, oggi, non solo è possibile raggiungere con maggiore facilità un più grande numero di utenti, ma anche intercettare coloro che, in base ai loro interessi e abitudini, sono naturalmente più inclini a rispondere positivamente a un determinato tipo di promozione.

Per descrivere al meglio le soluzioni a disposizione, procediamo attraverso un esempio pratico: come incrementare le vendite in un negozio di abbigliamento. Nei successivi paragrafi vedremo come la soluzione “drive to store”, proposta da Ediscom, può garantire ottimi risultati e aiutare il negozio a raggiungere gli obiettivi di vendita.

Aumentare le vendite di un negozio con il drive to store

Supponiamo dunque che uno store orientato alla vendita di capi di abbigliamento e accessori desideri portare più clienti presso l’esercizio e, di conseguenza, incrementare le vendite. Il mercato oggi è in costante espansione, com’è possibile emergere dalla moltitudine di competitor presenti e guadagnarsi una solida percentuale di acquirenti nuovi e fidelizzare quelli già acquisiti? Per attirare un maggiore numero di persone, il primo passo da compiere è individuare i clienti maggiormente in target. Valori come la brand equity e la brand reputation, ad esempio, oggi sono tenuti in grande considerazione, affiancandosi nella fase di acquisto a numerose altre variabili (tra cui il prezzo).

Una volta individuate le caratteristiche e i valori chiave del proprio target di pubblico, è possibile intercettarlo sui principali canali di comunicazione tramite contenuti ottimizzati. Uno tra gli strumenti più efficaci, quando si parla di drive to store e aumentare le vendite di un negozio, è indubbiamente l’SMS. Vediamo insieme alcune tipologie di messaggio ed esempi pratici.

L’utilizzo di SMS per campagne drive to store

Il punto di forza degli SMS, al di là dell’altissimo tasso di apertura e della loro immediatezza, è la loro flessibilità. Dentro i 160 caratteri a disposizione, infatti, è possibile inserire dei contenuti che guidino l’utente a compiere una determinata azione, sia questa cliccare su un link per essere reindirizzato ad una landing page oppure salvare un codice alfanumerico per un buono sconto. Vediamo, sempre per un negozio di abbigliamento, alcune declinazione di testi SMS ottimizzati.

Il messaggio più semplice per attirare nuovi clienti in store contiene al proprio interno alcuni elementi di base, tra cui il brand dello stesso, la promozione attiva, una leva e un invito all’azione.

Scopri ora la nuova collezione 2021! Per te VANTAGGI esclusivi: compra 2 capi con SCONTO 50% sul meno caro. Vieni nello store di Via XXXXXX, ti aspettiamo!
Scopri il negozio di abbigliamento XYZ! SCONTO IMMEDIATO di 10€ ogni 50€ o di 20€ ogni 100€ - Ti aspettiamo dal 10 al 19 novembre nello STORE di via XXXXXXX!


Com’è possibile vedere, questi semplici SMS contengono tutti gli ingredienti per impattare su un pubblico potenzialmente in target, conquistandolo con una promozione forte e un’“opportunità”, che farà la differenza nella fase di conversione in cliente.

Un’altra tipologia di SMS utilizzato per aumentare le vendite di un negozio trasforma lo smartphone dell’utente stesso in buono sconto, facendo sì che questo lo utilizzi per richiedere la riduzione di prezzo una volta entrato in negozio.

XYZ ABBIGLIAMENTO! Presenta l’SMS e avrai il 20% di SCONTO! Vieni a trovarci nel nostro punto vendita a XXXXXXX, corso XXXXXXX 37!

Anche in questo caso gli elementi di base sono mantenuti, aggiungendo però l’interazione fisica del cliente nel salvare l’SMS e presentarlo in cassa al momento opportuno.

Nel caso si volesse, infine, trasmettere attraverso l’SMS un maggiore numero di informazioni, sarà possibile inserire un link di rimando ad una landing page. All’interno di quest’ultima non solo si potrà presentare un codice sconto da scaricare (sotto forma di coupon, codice a barre o codice QR, in base alle necessità), ma saranno inseribili anche ulteriori contenuti, come un form per la lead generation o una gallery contenente alcuni dei capi d’abbigliamento presenti nello store fisico.

SCONTI BLACK FRIDAY! Fino al 15/6 -30% su intera collezione! Clicca sul link, ottieni lo sconto e vieni a trovarci in via XYZ! XXXXXXXXXXXX
Affrettati! Per 7 giorni 30% SCONTO su scarpe e accessori BRAND XXX in saldo: vieni al C.C. XYZ a Roma! Scarica il COUPON e scopri la collezione: XXXXXXXXXXXX


L’uso degli SMS finalizzati al drive to store, a prescindere dalla tipologia scelta, permetterà a questo negozio di abbigliamento non solo di aumentare le vendite, ma anche di investire in modo più efficiente le proprie risorse nelle fasi di promozione e conversione dei visitatori in clienti.

Per ottenere i massimi risultati da una strategia drive to store è importante affidarsi all’esperienza di una consulenza professionale. In questo articolo abbiamo portato come esempio un negozio di abbigliamento, ma un piano marketing drive to store personalizzato, che affianchi agli SMS anche altri strumenti come il Direct Email Marketing, saprà assecondare tutte le esigenze dell’azienda e raggiungere gli obiettivi preposti.