Marketing

Data Dollar Store: il progetto per proteggere i dati degli utenti

Per Data Dollar Store si intende un negozio dove i prodotti in vendita non si acquistano con nessuna valuta classica (Sterline, Dollari, Euro…), ma attraverso la concessione di alcuni dati personali del nostro smartphone come foto, video e conversazioni Whatsapp. L’attività in questione, nel caso in cui vi venisse voglia di fare un salto a Londra per vederla in prima persona, si trova nel cuore della capitale britannica, più precisamente nell’Old Street Station dell’East London, nel borgo di Islington. In questo store, si “vendono” opere e gadget di Ben Eine, uno street artist locale di 47 anni, molto conosciuto anche fuori dal Regno Unito per i suoi graffiti.
Ma qual è il motivo che ha spinto la Kaspersky Lab ad aprire questo Data Dollar Store?

L’idea, è nata con l’intento di sensibilizzare le persone sull’importanza dei dati personali e della loro protezione. Secondo un sondaggio della società stessa, infatti, il 39% delle persone non crede alla possibilità di subire un attacco informatico online e, per questo, non reputa necessario proteggere i propri dati, mentre le statistiche mostrano come il 29% degli utenti di tutti il mondo abbia subito almeno un cyber attacco.

Il progetto di sensibilizzazione, però, non è rivolto solo ai fruitori abituali del web, ma anche a tutte quelle realtà che operano nel settore digital, alle quali viene implicitamente richiesto di apportare il simbolo del Data Dollar ogni qualvolta si richieda ai propri utenti di rilasciare dati in cambio di un servizio.

Qui, invece, potete leggere tutte le news e mantenervi sempre aggiornati sul vasto mondo del digital!