Marketing

Marketing di prossimità: una nuova opportunità per il business

Grazie al cosiddetto marketing di prossimità infatti, il cui scopo principale sarebbe quello di fronteggiare la concorrenza dell’ecommerce digitalizzando i negozi fisici, tale scenario per il momento sembra ancora lontano. Scopriamo, nello specifico, il marketing di prossimità.

Il proximity marketing è una strategia di mobile marketing che permette di connetterci direttamente con i nostri potenziali clienti, sfruttando la geolocalizzazione e individuandoli tramite i loro device elettronici come, ad esempio, lo smartphone o il tablet. Ma eccoci arrivati al nostro consueto esempio pratico, che risolve tutti i problemi e rende tutto molto più chiaro.

Immaginate di essere all'interno del luogo che ospita la vostra attività (un ristorante, un negozio di scarpe, un supermercato) e, grazie ad alcuni sistemi di geolocalizzazione, di poter non solo comunicare in maniera diretta con ogni vostro cliente e, quindi, potenziale acquirente, ma di farlo nel modo in cui piace a lui, così da coinvolgerlo e invogliarlo ad acquistare i tuoi prodotti/servizi.

Cerco di spiegarmi meglio, rivolgendovi questa domanda retorica: se vi trovate in un negozio di abbigliamento e, mentre state valutando se e cosa acquistare, vi arriva un messaggio, direttamente sul vostro smartphone, che dice che proprio in quella giornata c’è uno sconto del 20% sulla nuova collezione di Jeans, voi cosa fate? La maggior parte di voi andrà sicuramente a cercare il capo in questione e valutare, poi, se sfruttare l’offerta o meno. Ecco spiegato il marketing di prossimità!

Ma non è tutto, perché attraverso il proximity marketing si ha anche la possibilità di raccogliere dati sulle varie tipologie di clienti, informazioni che possono poi tornarci utili per migliorare e rendere più mirate le idee per le vostre prossime campagne pubblicitarie.

Gli strumenti che si possono utilizzare per sfruttare questa strategia di marketing sono molteplici come, ad esempio, gli iBeacon, una tecnologia realizzata da Apple che sfrutta il Bluetooth a basso costo e capace quindi di localizzare i dispositivi entro un raggio limitato (fino a 500 metri). Ancora, altri due tool tipici del marketing di prossimità sono le lavagne digitali, che permettono di spostare l'attenzione sull'oggetto in questione promosso dalla pubblicità e, ancora, la Near Field Communication, vale a dire la comunicazione a corto raggio, che rende semplice ed immediato il pagamento, realizzabile avvicinando semplicemente il vostro smartphone ad un POS.

Per trovare la soluzione migliore per il tuo business, scopri le soluzioni per il mobile advertising di Ediscom e contatta i nostri esperti per aumentare i tuoi guadagni!