Marketing

Speed Update di Google - Aggiornamento anche sul mobile

Dopo aver effettuato l’aggiornamento su desktop Google, infatti, a partire da luglio 2018 ha realizzato uno Speed Update, anche per quanto riguarda le ricerche attraverso dispositivi mobile: un adeguamento che sottolinea ancora di più l’importanza sempre maggiore data all’esperienza degli utenti che navigano sul web (di seguito, la news uscita direttamente sul blog ufficiale di Google). In breve, Google misurerà il segnale di ranking inerente alla velocità nel caricamento delle webpages.

D’ora in poi, quindi, sarà ancora più fondamentale mantenere i propri siti costantemente aggiornati, ottimizzarli e migliorare le performance adottando soluzioni responsive per tablet e smartphones.

Vediamo ora quindi alcuni accorgimenti per migliorare la propria piattaforma ed evitare, così, di subire penalizzazioni da Google in termini di posizionamenti nelle ranking pages.

Per diminuire l’attesa nel caricamento di una pagina e quindi evitare il rischio che l’utente possa perdere interesse in ciò che ha scelto di vedere, un’utile soluzione per rispettare lo Speed Update di Google è quella di concentrare i contenuti di maggiore interesse dell’utente nella parte superiore della landing page, di modo che l’utente stesso non debba essere costretto a scrollare per visualizzare le altre parti della pagina. Inoltre, utilizzando dei timeframe più piccoli si avrebbe in automatico un minore consumo di dati, con una conseguente velocizzazione del caricamento della pagina. Aspetto, questo, che può essere ulteriormente migliorato riducendo le dimensioni delle immagini e utilizzando una funzione che sappia adattarle automaticamente al device utilizzato dall’utente. Ovviamente, tutto questo andrà fatto senza andare ad intaccare la qualità delle immagini usate. Sempre in termini di peso, un discorso simile vale per la scelta del font. Optare per un font troppo pesante, infatti, rischierebbe di rallentare il caricamento delle pagine di destinazione, motivo per cui lo scopo di un brand deve essere quello di ottenere il giusto equilibrio tra performance ed estetica.

Migliorando poi la capacità del server di riconoscere un contenuto desktop e adattarlo alla versione mobile nel minor tempo possibile, permetterebbe di evitare di “perdere” contenuti e funzionalità tipicamente desktop e che quindi verrebbero nascoste, dando la possibilità a coloro che usufruiscono del contenuto mobile di sfruttarle ugualmente.

Infine, la priorità degli elementi visualizzati dall’utente. Uno degli aggiornamenti realizzati da Google in chiave mobile è quello di caricarli e mostrarli in base alle esigenze dell’utente e non tutti contemporaneamente.

Con questi piccoli ma utili Speed Update, Google ha così la possibilità di migliorare ulteriormente l’esperienza degli utenti da mobile e, di conseguenza, premiare i brand che attueranno tali aggiornamenti.

Per tutte le altre news sul web marketing, visitate la nostra sezione dedicata!