Strumenti

Marketing lead: come convertire in modo convincente

La grande disponibilità di dati e segmentazioni ha permesso anche alle campagne più puramente brand di avvicinarsi, per metodologia, a quelle a performance. Potendo impostare il lavoro intorno alla misurabilità del risultato, la differenza tra questi due approcci si è appiattita sempre di più.

Il rapporto tra i lead e il linguaggio del marketing

I dati oggi sono così determinanti che anche le attività brand sono misurabili; la massima espressione delle potenzialità di queste informazioni, però, appare evidente nella lead generation, processo chiave del performance marketing.

Attorno ai lead infatti viene costruito, oggi, tutto il resto della strategia. Variabili come il registro comunicativo, i copy, l’impostazione grafica e gli stessi strumenti con cui comunicare adesso sono pesantemente influenzati dai dati raccolti a monte, dando il via ad un circolo di feedback e testing in cui il marketing e il pubblico convergono in un linguaggio quanto più possibile condiviso.

Questo rapporto ha luogo nelle soluzioni comunicative proprie del performance marketing, come gli SMS o il Direct Email Marketing. Inviare contenuti di vario tipo ad un pubblico in target permette non solo di risparmiare soldi e tempo, ma al contempo di aumentare l’efficienza dei singoli messaggi.

Proprio grazie ai dati raccolti si possono anche portare avanti campagne brand molto mirate, individuando al contempo nuove fette di mercato non ancora conquistate e, di conseguenza, aumentando la portata della propria comunicazione. Il risultato dell’applicazione di queste strategie è duplice, in quanto si vanno ad impattare sia il target classico, individuato in precedenza, sia un pubblico nuovo.

I marketing lead si possono conquistare in diversi modi

Per dare il via ad un processo di conversione da utente a cliente è importante intercettare il potenziale lead durante la sua navigazione online. Per raggiungere questo traguardo le principali opzioni sono fondamentalmente due: posizionarsi tramite una strategia SEO in modo organico, oppure acquistare la visibilità dei contenuti tramite campagne ADV.

Sebbene in linea di massima un’ottimizzazione SEO sia in grado di portare sempre dei risultati, talvolta può non essere la migliore strategia da intraprendere, quando gli obiettivi puntano ad un traguardo nel breve periodo. Quando il tempo a disposizione è limitato l’advertising a pagamento permette di “saltare la coda” e garantirsi un posizionamento ottimale e riscontri immediati. A differenza della sponsorizzazione, però, l’ottimizzazione SEO non ha una vera e propria data di scadenza, e tutti gli interventi svolti contribuiscono al costante miglioramento nella posizione dentro le SERP. Per ulteriori approfondimenti su questo specifico argomento vi rimandiamo al nostro articolo dedicato alla SEO Lead generation.

I marketing lead sono fondamentali in determinati mercati

Per concretizzare quanto asserito nei precedenti paragrafi, prendiamo come esempio l’operato di una catena di negozi alimentari specializzati nella vendita di prodotti BIO. Rispetto ad un invio generalizzato, la selezione degli utenti da contattare permetterà a questa impresa di performare al meglio.

Vista la percentuale ancora risibile di persone coinvolte in questo tipo di commercio infatti, limitare gli invii a quegli utenti che hanno già manifestato interesse nel campo permetterà di non inviare in primo luogo contenuti promozionali che risulterebbero, nel grande maggioranza dei casi, inutili se non fastidiosi.

Una campagna di invio SMS o DEM a performance, orientata alla sensibilizzazione su questi temi, sarà in grado di fare molto più facilmente breccia nelle menti di quei consumatori che naturalmente saranno già inclini a considerare certi temi e determinate scelte d’acquisto. Il marketing in questo senso raccoglie sotto la stessa circostanza la domanda e l’offerta, portando vantaggi tangibili a tutti gli attori coinvolti.

Come detto in precedenza, le campagne a performance sono anche utili per impattare nuovi utenti che, per una serie di circostanze, semplicemente non hanno ancora avuto la possibilità di manifestare in modo attivo interesse verso questi temi. Venendo intercettati nel momento propizio questi potrebbero, in risposta ad un contenuto targettizzato, dare il via ad una comunicazione bilaterale con l’azienda.

Che si tratti di brand o performance i marketing lead hanno un valore inestimabile nel mondo del digital. Per massimizzare i risultati il nostro consiglio è quello di appoggiarsi ad un’agenzia competente, che sappia individuare il pubblico da raggiungere e tutti gli strumenti migliori per portare a termine gli obiettivi condivisi.