Strumenti

Sms basso costo: quando conviene favorire la quantità?

Gli SMS sono, generalmente, una soluzione economicamente più vantaggiosa rispetto a strumenti alternativi. Anche a fronte di una spesa minima gli SMS a basso costo, se impostati correttamente, possono avere un rendimento più che soddisfacente. Sebbene questi possano, a volte, non disporre di alcune funzionalità extra come la reportistica di invio, l’SMS di conferma dell’avvenuto recapito o il mittente personalizzato, la loro apparente semplicità non deve trarre in inganno.

Basso costo non vuol dire bassa qualità

Per prima cosa è importante far presente che un servizio SMS basso costo non dev’essere confuso con uno di basso rendimento. La fondamentale distinzione, in questo caso, riguarda il valore del servizio: un’agenzia che può mettere a disposizione un database strutturato di alta qualità, esperienza nel settore e una serie di servizi personalizzabili permetterà, al cliente con cui collabora, di raggiungere dei risultati ottimali mantenendo il costo totale basso.

Al contrario una campagna SMS a basso costo, gestita da operatori poco esperti, può nascondere insidie da più punti di vista: anagrafiche non verificate possono vanificare a monte l’invio dei messaggi; i fornitori dei servizi di invio possono essere improvvisati o non in grado di gestire i numeri richiesti; ritardi nella spedizione e nella consegna rischiano di compromettere le tempistiche della campagna, rendendo inutile il messaggio perché arrivato in ritardo.

Con la strategia giusta gli SMS a basso costo sono tutto ciò che serve

Esistono diverse situazioni in cui un invio di SMS basso costo asseconda tutte le esigenze del cliente, soprattutto quando vuole puntare sulla qualità delle conversioni. Per dare maggiore risalto al valore di tale strumento andiamo ad esaminare due contesti dove tale strategia si inserisce perfettamente all’interno della campagna.

Prendiamo come esempio una piccola catena di ristoranti, operante in una città tramite quattro locali situati in differenti zone. Quest’azienda vorrebbe pubblicizzare in modo specifico il nuovo servizio di consegna a domicilio, andando a raggiungere tutti gli utenti in target dentro i CAP dei locali e in quelli immediatamente limitrofi.

Potendo sfruttare il supporto di un’agenzia esperta, una volta che le anagrafiche sono di qualità, la geolocalizzazione corretta è tutto ciò che serve. Quando i contatti sono reali, verificati e completi di tutti i dati necessari, un semplice SMS a basso costo asseconda tutte le esigenze. Ricevendo un messaggio promozionale, contenente uno sconto su un menù o formule 3x2, gli utenti in target riconosceranno subito il locale e saranno invogliati ad approfittare dell’occasione.

Cambiando contesto ed esigenze, ipotizziamo che un grosso brand del settore fashion, dotato di diversi store distribuiti nei centri commerciali nel nord Italia, desideri impattare sui CAP dei comuni intorno agli stessi per attrarre nuovi clienti. In questa situazione gli SMS basso costo si rivelano altrettanto efficienti, pur assecondando un’esigenza diversa: il drive-to-store.

Inviando messaggi a utenti in target e geolocalizzati nelle vicinanze, il brand potrà proporre codici sconto e promozioni esclusive a tutte quelle persone che, data la loro relativa vicinanza, hanno più possibilità di convertirsi in clienti dopo una visita al negozio. Anche in questa circostanza l’importanza della vicinanza fisica e della quasi certa familiarità dei destinatari con il mittente permette di ridurre i costi e ottenere risultati equiparabili.

Il costo per unità di un invio SMS è davvero basso se paragonato ad altri strumenti utilizzati, quindi prima di selezionare l’opzione più economica in toto è importante fare un preventivo giusto e capire se, eventualmente, una soluzione a basso prezzo ma ad alta efficienza rientra nel budget stanziato.